Testimonianza

Caterina Emme

Alla diagnosi è seguito di tutto: paura, rabbia,rifiuto,senso di colpa, ma più forte la voglia di uscirne.

Da allora non ho perso un giorno vivendo con gli stati d’animo ogni tappa senza fermarmi, fare al meglio il possibile e’ soddisfazione, essere parte di una squadra è confortante, uniti a se stessi e agli altri per vincere.

La prevenzione e la cura salvano la vita, accettare, volere, affidarsi a chi sa e correre dritti verso l’obiettivo.

La forza è nel sentirsi vincente e vivere.

Dedicato a mia nonna, nata in tempi e luoghi dove non era possibile farcela e che certo gioisce per noi

Caterina Emme
10 novembre 2017

Testimonianze Donne in Rosa